Di Battista: "Casaleggio infangato anche da morto"

webinfo@adnkronos.com

"Il nome di Gianroberto viene ancora infangato. Nemmeno da morto sanno rispettarlo. Si può (e si deve) difenderlo con smentite, querele, prese di posizione". Lo scrive su Facebook Alessandro Di Battista, pubblicando il testo della lettera scritta dopo il funerale di Gianroberto Casaleggio.