Di Battista: lavoratori in nero esistono, lo Stato deve pensare anche a loro

Gal

Roma, 3 giu. (askanews) - "Quasi 275.000 occupati in meno (400.000 in meno in due mesi) e 746.000 persone in più che hanno smesso di cercare lavoro. Questi dati si riferiscono ad aprile scorso. A questa tragedia se ne aggiunge un'altra: quella che vivono i lavoratori a nero, fantasmi veri e propri. Non è questo il momento di fare i perbenisti. Nessuno intende giustificare il lavoro nero ma i lavoratori in nero esistono, sono persone e nei momenti drammatici lo Stato deve pensare anche a loro". Lo scrive Alessandro Di Battista su facebook.