Di Battista: rispetto Draghi. Il mio no è politico, scelta fatta

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 8 feb. (askanews) - "Sia chiaro, non ho dubbi che il Professor Draghi sia una persona onesta, preparatissima ed autorevole. Questo non significa che lo si debba appoggiare per forza. Io contrasto Draghi non sul piano personale ma su quello politico. E, ripeto, non cambio idea". Lo ha scritto su Facebook Alessandro Di Battista, ex deputato e punto di riferimento dell'ala ortodossa del Movimento 5 stelle.

"Oltretutto - ha osservato - l'assembramento parlamentare che si sta delineando è l'antitesi della Politica. Vi invito, senza pregiudizi, a legger quel che scrivevo sul Professor Draghi il 31 agosto scorso. 'Draghi non è cambiato, non si è convertito all'interesse generale, non ha preso coscienza delle perversioni del liberismo. D'altro canto un capitalista finanziario è per sempre. Semplicemente - è il vecchio testo ripubblicato da Di Battista - vuole fare il Presidente della Repubblica e per arrivare al Quirinale è disposto persino a guidare un governo di unità nazionale (Dio ce ne scampi) se gli venisse richiesto'".

"Sono parole che ho scritto cinque mesi fa. Le scrissi quando ebbi la sensazione che si stesse lavorando ad un governo Draghi. Ripeto. Si può rispettare un uomo anche facendo opposizione. Io la mia scelta l'ho presa, e vado fino in fondo", ha concluso.