Di Battista: scettico sul Conte 2 ma mi auguro il meglio

Luc

Roma, 12 set. (askanews) - "Speriamo bene, che vi devo dire? Non è un segreto di Stato il fatto che io sia scettico, conosco il Partito Democratico... Vedremo, come tutti i cittadini, mi auguro il meglio". Lo ha detto Alessandro Di Battista, ex deputato M5s, intervistato da "Dritto e Rovescio", il talk show condotto da Paolo Del Debbio, in onda questa sera, alle 21.30 su Retequattro.

Quanto al premier Giuseppe Conte, Di Battista ha osservato: "Non lo so. Staremo a vedere. Come tutti quanti i cittadini io sono un elettore, quindi un datore di lavoro dei politici e aspetterò di vedere e giudicherò i risultati". L'esponente pentastellato ha fatto "un grande in bocca al lupo a questo governo sperando che soprattutto si occupi degli ultimi e oggi, per me, l'unico modo per occuparsi degli ultimi in Italia, è aggredire con le sacche di potere le oligarchie a cominciare da una legge seria sul conflitto d'interessi che, secondo me, ripeto: se non c'è mai stata in Italia, più che per responsabilità di Berlusconi, è stata per responsabilità della Sinistra. Queste sono sempre state le mie idee e non le cambio".

"Ho sentito un'intervista ad Andrea Orlando (Pd) in cui dice che, in questo Paese, i poteri forti non esistono; invece si chiamano 'De Benedetti', 'Benetton', 'Caltagirone', 'Malagò'...sono questi i miei avversari. Per me il Pd resta il partito garante di questo sistema".