Di Battista in viaggio: “Deluso dal M5S”

alessandro di battista

Alessandro Di Battista è pronto a partire per Teheran, in Iran: sul posto rimarrà circa un mese e mezzo per concludere il suo libro sulle tematiche internazionali. Come ha spiegato Di Battista, questa volta il viaggio avverrà lontano dagli affetti famigliari: la moglie Sahra e il figlia Andrea rimarranno in Italia. Lo scorso 20 luglio, l’ex deputato aveva pubblicato un messaggio su Facebook nel quale annunciava “che presto (vi terrò aggiornati) uscirà un libro sullo scandalo di Bibbiano”. Questo volume, proseguiva, “sarà il primo libro frutto della mia collaborazione con Fazi. Ci è sembrato doveroso approfondire questo scandalo anche perché abbiamo registrato un silenzio assordante da parte del 90% del sistema mediatico nazionale”.


Infine, aveva invitato a collaborare per la realizzazione di altri volumi: “Se avete un libro nel cassetto – scriveva – beh mandateci le vostre proposte”.

Alessandro Di battista in Iran

Tornato da pochissimo da un viaggio-reportage in Sudamerica, Alessandro Di Battista è partito lo scorso martedì per l’Iran, dove spera di concludere il suo libro. Quando ancora si attende il volume sugli scandalo di Bibbiano, l’ex deputato M5s ha annunciato la prossima uscita di un libro sulle tematiche internazionali. Nell’ultimo volume, invece, “Politicamente scorretto“, Di Battista si definiva deluso da Matteo Salvini. Al tempo stesso, però, mostrava entusiasmo per la sua politica. In un sms al leader leghista scriveva infatti: “Penso che tu sia più di sinistra del Pd e che tu abbia a cuore questo Paese”. Il ritorno in Italia per l’ex deputato M5s è previsto intorno a Natale. Secondo alcuni retroscena, i veri motivi del viaggio di Alessandro Di Battista riguardano invece la delusione ricevuta da M5s.