Di Maio: è giunto il momento di un nuovo contratto di Governo -3-

BOL

Roma, 1 gen. (askanews) - Di Maio ha anche parlato del nodo delle mancate restituzioni di parte dello stipendio da parte di numerosi parlamentari M5S, segnalato dalla stampa. Secondo il ministro "non è vero che solo il 12%" dei parlamentari del M5S è in regola con le restituzioni. "L'ultima l'abbiamo pianificata ad agosto o settembre, mancano gli ultimi mesi, ma se c'è qualcuno che è in ritardo o non ha restituito, io chiedo ai giornali che diano la stessa evidenza quando verranno date le sanzioni a chi non rispetta le regola. Molti giornali dicono che i parlamentari non versano i rimborsi. Noi - ha sottolineato il capo politico M5S - siamo l'unica forza politica che taglia gli stipendi degli eletti e li versa per fini di bene".