Di Maio ai genitori di Regeni: “Basta con lo stallo”

di maio

Per Luigi Di Maio lo stallo con l’Egitto non è più tollerabile. Il ministro degli Esteri lo ha riferito a Paola e Claudio Regeni, genitori del ricercatore italiano rapito e ucciso in Egitto nel 2016. Li ha incontrati il 7 ottobre alla Farnesina. Secondo quanto ha riferito l’ANSA, Di Maio ha dimostrato il massimo impegno per poter fare giustizia e sapere tutta la verità sulla morte di Giulio.

L’incontro con Di Maio

“Per l’Italia è arrivato il momento di cambiare passo, lo stallo con l’Egitto non è più tollerabile”: secondo quanto hanno riferito delle fonti a lui vicine, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, avrebbe detto queste parole ai genitori di Giulio Regeni. Il leader del Movimento 5 Stelle li ha incontrati il 7 ottobre 2019 alla Farnesina per discutere sul caso del figlio torturato e ucciso a Il Cairo nel 2016. Di Maio avrebbe dato conferma a Paola e Claudio Regeni “il massimo impegno per riuscire a fare giustizia e conoscere tutta la verità sulla morte” del ricercatore. Il padre di Giulio ha rilasciato una dichiarazione dopo che si è concluso il colloquio con Di Maio: “E’ stato un incontro molto importante. Speriamo in un cambio di passo anche nei confronti della controparte egiziana”. I genitori di Regeni mentre erano a Roma hanno anche incontrato il procuratore facente funzioni, Michele Prestipino, e il suo sostituto Sergio Colaiocco al fine di definire con gli inquirenti lo stato dell’indagine. Per il momento l’ipotesi più accreditata è il reato di sequestro di persona. Cinque ufficiali dei servizi segreti e della polizia investigativa del Cairo sono coinvolti.