Liberalizzazioni, Di Maio ai media: Ridate soldi pubblici, poi criticate

redazione web
Di Maio ai media: Critiche su liberalizzazioni? Restituite soldi pubblici

Luigi Di Maio replica ai quotidiani che commentano il suo post sulle liberalizzazioni degli orari dei locali commerciali, pubblicato ieri su Facebook e oggi replicato sul blog di Beppe Grillo. "Cari giornalisti e direttori che mi criticate su liberalizzazioni, prima di fare i liberali restituite i fondi pubblici dei vostri giornali", scrive su Twitter.

"Non è solo una questione economica - aveva detto ieri Di Maio dopo lo sciopero all'outlet di Serravalle contro l'apertura dei negozi i giorni di festa - Ma di serenità familiare e di felicità personale. In questi giorni si discute degli orari di lavoro dei dipendenti dei centri commerciali, ed è giusto ricordare che anche i commercianti delle città italiane insieme ai loro dipendenti ormai sono costretti ad inseguire questo ritmo forsennato di lavoro, dettato dai megastore".  

"Con l'eliminazione degli orari di chiusura degli esercizi commerciali ad opera di Monti e del Pd, si sono messe in competizione piccole botteghe e grandi centri commerciali, ognuno può restare aperto quanto vuole, scatenando una concorrenza al ribasso che ha ottenuto come unico risultato lo sfaldamento del nucleo familiare del negoziante e dei dipendenti, lontani dalla famiglia 7 giorni su 7. L'effetto sugli incassi è stato praticamente nullo, si sono spalmati gli stessi introiti su 7 giorni. Ma la qualità della loro vita è ulteriormente precipitata".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità