Di Maio: "Amici con Salvini? Assolutamente no"

webinfo@adnkronos.com

"Siamo rimasti amici con Salvini? Assolutamente no". Luigi Di Maio, ospite di Un giorno da pecora, risponde così alle domande sul rapporto con il leader della Lega, fino a pochi mesi fa partner di governo. "Una delle basi dell'amicizia è la lealtà. Quindi, credevo ci fosse lealtà e invece non c'è stata. Qualcuno mi dice che sono stato ingenuo. Io preferisco sempre passare per brava persona che per furbo. Ho creduto ci fosse lealtà quando dicevano 'non cade il governo'. Poi siamo in una situazione surreale per cui dicono 'vinciamo in Umbria e andiamo al governo'. Ma tu ci stavi al governo...". 

Salvini voleva Di Maio premier? "Questo è uno dei paradossi, forse tornando sobrio dal Papeete... Io sono profondamente orgoglioso di avere un presidente del Consiglio come Giuseppe Conte". Si parla del rapporto con il premier: "Ogni volta che faccio qualcosa c'è sempre un retropensiero. Io geloso? Sono geloso della mia fidanzata. Spio il telefonino? Mai fatto. Lei mi spia? Ma vi pare che spia il cellulare del ministro degli Esteri?!".