Di Maio: campagna regionali ci farebbe disperdere energie

Adm

Roma, 21 nov. (askanews) - Il voto sulla piattaforma Rousseau sulla linea da tenere alle prossime regionali sarà "vincolante" e Luigi Di Maio rimane convinto che sarebbe opportuna una pausa dalle campagne elettorali per riorganizzare il Movimento. Il leader M5s lo ha detto rispondendo durante una conferenza stampa. "Il voto è sempre vincolante, altrimenti che lo facciamo a fare?", ha chiarito.

Quindi ha aggiunto: "Oggi si esprimeranno 100mila iscritti, chiamati a decidere su una cosa molto semplice: abbiamo bisogno di un po' di tempo per rigenerare obiettivi, organizzazione, identità. Ma se siamo impegnati in una campagna elettorale ogni de mesi, questo è impossibile. Se vogliamo fare stati generali veri abbiamo bisogno di un po' di tempo".

Dunque, "abbiamo chiesto una cosa molto semplice: vogliamo dare uno stand by al movimento da qui a maggio per riorganizzarci e poi ripartire con slancio o no? Perché ogni volta che il movimento decide ci deve essere una spaccatura? Ogni volta che votiamo online si parla di spaccatura. Quello che voi interpretate come spaccatura è la legittima opinione di chi voterà in un modo e di chi voterà in un altro".

Ha aggiunto Di Maio: "Riconosciamo che c'è un momento di difficoltà, abbiamo bisogno di una nuova carta dei valori, di definire nuovi obiettivi, una nuova organizzazione… Normale che per fare questo devi dedicare tutte le energie a questo obiettivo, altrimenti non ci riesci. Si ritarda un tema che sono due anni che ce lo diciamo. Dobbiamo sistemare un po' di cose nel Movimento e diciamo sempre 'sì, ma dopo queste elezioni…'".

Dopodiché "se non sarà così vorrà dire che avremo bisogno di un po' più di tempo per fare gli stati generali. Ma vorrà dire che continueremo a disperdere energie nei prossimi tre mesi che potrebbero permetterci di risolvere un po' di problemi all'interno del Movimento".