Di Maio: carcere per grandi evasori è un punto irrinunciabile -2-

Fco

Roma, 16 ott. (askanews) - "Su questo fronte", aggiunge, "le teorie sono diverse, ma i fatti ci dicono che fino ad oggi abbiamo visto uno Stato fare sempre il forte con i deboli e il debole con forti. Bisogna cambiare registro. Lo Stato deve fare lo Stato con chi in questi anni ha nascosto centinaia e centinaia di migliaia di euro in qualche paradiso fiscale, a danno di tutti gli italiani onesti".

"Contro queste persone bisogna alzare la voce, farsi sentire ed essere duri, andando oltre le consuete multe di circostanza e introducendo il carcere. Ecco, il carcere ai GRANDI EVASORI: per noi questo è un punto fermo, irrinunciabile", incalza Di Maio, "Poi per carità, ogni altro strumento utile a combattere l'evasione fiscale è ben accetto". (Segue)