Di Maio: "Chi ha aperto la crisi pagherà caro prezzo"

webinfo@adnkronos.com

Si è svolta a Montecitorio la riunione tra il capo politico M5S Luigi Di Maio e i capigruppo 5 Stelle delle varie Commissioni parlamentari. "È stata fatta una ricognizione di tutte le proposte che si stavano per approvare prima della follia di Salvini di far saltare il governo", si legge in una nota pubblicata dal Movimento sul Blog delle Stelle. "È incredibile quanta gente stesse per avere dei diritti e che ora, ancora una volta, rimarranno lettera morta", rimarcano i grillini. 

"Dai riders alle aziende in difficoltà, ai militari, alle persone che muoiono di inquinamento, agli operatori della cultura, ai bambini che fanno lezione nelle classi pollaio e in scuole fatiscenti, ai piccoli Comuni, ai pescatori che subiscono le quote europee e gli agricoltori che soffrono la contraffazione, ai lavoratori che hanno stipendi da due o tre euro all'ora. Chi ha aperto questa crisi buttando tutto all'aria - si legge ancora nel comunicato - pagherà un caro prezzo, ne siamo certi!". 

Al termine delle consultazioni al Quirinale è stata convocata per domani un'assemblea congiunta dei deputati e senatori 5 Stelle, alla presenza di Di Maio. L'incontro si terrà come di consueto presso l'Auletta dei gruppi della Camera.