Di Maio: "Con l'accelerazione della campagna vaccinale riaprono scuole e imprese"

·1 minuto per la lettura


AGI - "In Italia negli ultimi giorni abbiamo accelerato con il piano vaccinazioni, ma ad aprile dovremo riuscire ad effettuarne 500 mila al giorno, così da arrivare in estate con la maggior parte degli italiani vaccinati. Completare prima le vaccinazioni ci permetterà di far ripartire prima la nostra economia, riaprendo scuole, imprese, bar e ristoranti". Lo scrive su Facebook il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.

"Ci sono migliaia di attività produttive che stanno soffrendo da più di un anno, abbiamo il dovere di aiutarle e di dare nuove opportunità di lavoro ai nostri giovani", sottolinea il ministro. 

Di Maio ha anche avvertito che "per l'Italia è inaccettabile che le dosi di vaccino prodotte in Europa siano esportate fuori, quando nei nostri Paesi la stessa casa farmaceutica non sta rispettando i contratti firmati con l'Unione Europea".

"AstraZeneca - prosegue il capo della diplomazia italiana - ha consegnato meno di 30 milioni di dosi sui 120 milioni pattuiti con l'Unione Europea. E addirittura anche per il prossimo trimestre sembra non voler rispettare gli accordi.

L'Unione Europea deve agire in maniera compatta e farsi rispettare. Dobbiamo imporci con le case farmaceutiche, senza se e senza ma".