Di Maio: con PD può iniziare percorso per fare cose per italiani -2-

Fco

Roma, 10 set. (askanews) - "Ma siccome non puoi governare da solo, metti insieme i tuoi voti in Parlamento insieme a chi, con te, condivide degli obiettivi e provi a realizzarli... Posso dire una cosa sul Partito Democratico", ha ammesso Di Maio, "Ero uno dei più scettici su questa alleanza e avevo parlato di andare al voto. Poi mi sono consultato con il movimento e anche con le figure che sono state più influenti in questi anni, anche con Beppe Grillo che è stata una persona che ha sostenuto l'ipotesi di fare questo governo. Poi l'abbiamo messa al voto tra i nostri iscritti e ha raggiunto l'80 per cento dei consensi. Quando mi sono seduto al tavolo con un po' di scetticismo, anche perchè venivamo da un'esperienza non facile nel precedente governo", c'è stato stupore nell'incassare sì dalla 'controparte' sulla legge acqua pubblica, sul salario minimo, sulla rivoluzione ambientale volta alle rinnovabili.

"Per come la vedo io, restando né di destra né di sinistra, può iniziare un nuovo percorso in questi tre anni per fare delle cose per gli italiani", ha indicato Di Maio, "Se non le faremo saranno gli italiani a mandarci a casa, non è che ci sia bisogno di altre formule".