Di Maio da Conte: sconcerto per dibattito surreale su incarichi

Bar

Roma, 30 ago. (askanews) - "Al presidente Conte abbiamo espresso il nostro sconcerto per questo surreale dibattito sugli incarichi". E' quanto ha affermato il capo politico del Movimento 5 stelle, Luigi Di Maio, parlando a Montecitorio al termine del colloquio con il presidente del Consiglio incaricato, Giuseppe Conte.

"Era prevedibile - ha aggiunto - che sui media si scatenasse il totoministri, con nomi improbabili e di fantasia. Ma non è sano che ne siano contagiate le forze politiche, soprattutto quelle più rappresentative che dovrebbero preoccuparsi di stilare un programma per i cittadini".

"Come capo politico - ha sottolineato il vicepremier uscente, da molti dato come in corsa per la stessa carica - ho rinunciato due volte alla possibilità di fare il premier. Sono dieci anni che tutti gli eletti del M5S si tagliano gli stipendi e mancano pochi giorni al taglio di 300 poltrone".

"Passano i governi e le maggioranze ma nel mirino restiamo solo noi. Diciamo: 'bene', vuol dire che siamo sempre dalla parte giusta", ha concluso Di Maio.