##Di Maio disegna organizzazione regionale M5s con "facilitatori"

Rea

Roma, 19 lug. (askanews) - Una rete di "facilitatori regionali", persone che sul territorio abbiano tre deleghe per conto del M5s: relazioni interne ed esterne, formazione, coinvolgimento di chi si avvicina al Movimento. Luigi Di Maio fa un altro passo nella riorganizzazione del m5s, e in un lungo post sul Blog delle Stelle disegna la nuova struttura regionale.

L'obiettivo è "essere molto più presenti sul territorio, favorire la nascita di nuovi gruppi e consentire al MoVimento di risolvere meglio i problemi degli italiani". Ai facilitatori nazionali e agli organizzatori nazionali si affiancheranno dunque i facilitatori regionali, in numero variabile a seconda della dimensione della Regione di riferimento: 8 in Lombardia, 5 in Veneto, Lazio e Campania, 3 nelle Regioni più piccole.

"Persone - spiega il capo politico del M5s - che ogni giorno curino i rapporti con gli stakeholders, con i sindaci, anche non nostri, che hanno bisogno di aiuto o di supporto dal MoVimento, che vadano a parlare con gli assessori regionali, con gli enti territoriali, con le associazioni, con il no profit, con tutto il mondo che non è propriamente del MoVimento, ma che cerca aiuto o collaborazione dal Movimento; e soprattutto che tengano un rapporto costante con questi soggetti, perché in molte regioni ci sono tante realtà che vogliono avvicinarsi al Movimento, ma non sanno con chi andare a parlare. Adesso ci devono essere dei riferimenti chiari per facilitare la presenza del MoVimento in una regione, nei rapporti con i soggetti esterni al Movimento". (segue)(Segue)