Di Maio e Gruber, botta e risposta su omosessualità a Otto e mezzo

Luigi Di Maio e Lilli Gruber, botta e risposta sul tema dell'omosessualità a Otto e mezzo. "Per screditarmi, hanno detto che ero gay. L'argomento è stato usato in tono dispregiativo ed è assurdo", le parole del ministro degli Esteri relative ad un passaggio del suo libro passaggio "Un amore chiamato politica", edito da Piemme. "Credo che nel 2021 non si possa screditare qualcuno additandolo come gay, siamo fuori dal mondo", la replica di Gruber. (Video La7)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli