Di Maio: export Made in Italy cresce nonostante congiuntura +22,4%

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 6 set. (askanews) - "La buona notizia dei dati ISTAT nel primo semestre del 2022 conferma" la tendenza di crescita delle esportazioni italiane, "nonostante la critica congiuntura internazionale: le nostre esportazioni hanno registrato un aumento del 22,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, superando i 306 miliardi di euro", ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio alla presentazione della nuova edizione del Report Ice-Istat.

"La straordinaria vitalità e resilienza del nostro tessuto produttivo ha reso possibili questi risultati" e "il successo del Made in Italy nel mondo riguarda non solo i settori tradizionali, ma anche quelli più innovativi, come cleantech, aerospazio, biomedicale, digitale, manifattura innovativa", ha aggiunto.

"Come emerge dal Rapporto ICE-ISTAT, infatti, il grado di apertura agli scambi dell'Italia è elevato e in crescita, con un export il cui volume è pari al 32% del nostro PIL e che viene prodotto per oltre il 51% da piccole e medie imprese. Siamo l'ottavo paese esportatore al mondo e il secondo paese dell'Unione Europea per produzione manifatturiera" e per questo "abbiamo deciso di rafforzare l'azione di diplomazia economica della Farnesina e di disegnare una nuova strategia di sostegno pubblico all'export" anche con il Patto per l'Export.