Di Maio "Farnesina contraria a semafori alimentari"

·1 minuto per la lettura

PARMA (ITALPRESS) - "La Farnesina è fermamente contraria, e lo ribadisce in tutte le sedi internazionali, a pratiche come quelle dei semafori alimentari e gli avvertimenti di pericolo sulle confezioni". Lo ha detto il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Luigi Di Maio, intervenendo all'assemblea pubblica di Federalimentare, nell'ambito di Cibus.

"L'agroalimentare è la prima filiera dell'economia italiana con un valore di 208 miliardi nel 2020 pari al 12,6% del Pil, impiega 1,4 milioni di persone, il 6% degli occupati. Se la nostra economia è competitiva nel mondo lo dobbiamo a un settore come questo che ci rende orgogliosi", ha aggiunto. "L'Italia è tra i primi 10 esportatori mondiali nell'agroalimentare, il valore nei primi 5 mesi del 2021 è cresciuto dell'8,6%. In un anno di contrazione come il 2020, l'export dell'agroalimentare ha comunque registrato un aumento di circa il 2% rispetto al 2019. E' il segno di una vitalità del settore, oltre che al riconoscimento delle nostre eccellenza all'estero". Per il ministro "pratiche dannose come l'Italian sounding hanno raggiunto delle dimensioni preoccupanti e stiamo contribuendo agli sforzi che le imprese compiono per affrontare questo fenomeno tramite informazione, orientamento e assistenza attraverso le nostre ambasciate".

(ITALPRESS).

tan/ads/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli