Di Maio ha incontrato omologo francese Le Drian -2-

red/Mgi

Roma, 26 set. (askanews) - Il titolare della Farnesina ha poi sottolineato come sia necessario ottenere impegni più chiari da parte dei Paesi terzi per rimpatriare i loro cittadini presenti illegalmente nei Paesi UE e rafforzare la cooperazione con i Paesi di origine e di transito dei migranti.

Per quanto riguarda la Libia, Di Maio ha espresso la volontà di rafforzare il lavoro congiunto con la Francia per fermare gli scontri e rilanciare il processo politico, focalizzando l'attenzione su un allentamento delle tensioni, sul raggiungimento di un cessate il fuoco duraturo, sul pieno rispetto dell'embargo ONU e sull'identificazione di garanzie economiche e di sicurezza idonee a ricostruire la fiducia tra le parti libiche. Su entrambi i temi si è registrata forte convergenza e l'intenzione di lavorare a stretto contatto nei prossimi mesi.