Di Maio: incoscienza di pochi mette a rischio vite degli altri

Lme
·1 minuto per la lettura

Milano, 3 nov. (askanews) - "Anche oggi oltre 28mila nuovi contagi in Italia. In Europa superati i 10milioni di casi. Questi sono i dati che devono rimanere impressi nella nostra mente. È una crisi globale, senza precedenti, che sta colpendo tutti. Molti Paesi europei hanno già preso decisioni drastiche, perché è una pandemia che non fa sconti. In questi giorni ho visto tantissimi italiani rispettare le norme anti Covid, con grande senso civico. Ma ho visto anche qualche furbetto. Pochi è vero, ma per diffondere il virus non serve un esercito: basta l'incoscienza di qualche persona". Lo ha scritto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio su Facebook, a proposito della pandemia in corso. "Atteggiamenti irresponsabili - ha aggiunto Di Maio - che mettono a rischio la vita di chi ci sta accanto. E non sono tollerabili. Il governo deve dare il massimo, deve mettercela tutta per tutelare la vita degli italiani e deve farlo senza risparmiarsi. Ed è quello che stiamo facendo. Ma serve la massima collaborazione di tutti per non vanificare gli sforzi di chi lavora nei nostri ospedali, di commercianti, di ristoratori e di tutte quelle categorie che in questo momento hanno ridotto la propria attività. Facciamo prevalere l'altruismo e la solidarietà. Perché solo uniti ne usciremo.