Di Maio: l'Umbria ha dimostrato che con alleanze M5s perde

Gal

Roma, 30 ott. (askanews) - "Il voto Umbria ahimè, dimostra che quando ti metti insieme a uno dei due poli c'è una parte di chi ti votava che non ti vota più, perchè il M5s è stato creato come altro e quindi deve restare terza via". Lo ha detto Luigi Di Maio, capo politico M5s a margine dell'informativa al Senato.

"Quanto è stato deciso in Umbria è stata la soluzione che ci ha fatto capire che non è quella la strada", dice a proposito dell'alleanza con il Pd. "In Emilia e in Calabria sarà una campagna difficilissima ma ieri sera abbiamo deciso che andremo da soli. Questo non significa non mettersi insieme a liste civiche e trovare candidati oltre il Movimento ma nell'ambito di una terza via".

Il ministro degli Esteri chiarisce che "non è un problema di quetso Pd. Con Zingaretti e Franceshcini lavoro benissimo, con molta più serenità del governo precedente".

Infine Di Maio invita a non leggere "ogni elezione regionale come una minaccia per il governo" dal momento che "da qui a maggio ci sono sette elezioni regionali. Le persone vogliono piuttosto sapere come incide sulla loro vita la manovra di bilancio".