Di Maio: M5s ha tanti nemici, ma i peggiori sono quelli... -2-

Adm

Roma, 22 gen. (askanews) - Luigi Di Maio dedica parecchi passaggi polemici contro i "nemici interni". Il capo dimissionario M5s dice: "A quelli che al nostro interno hanno deciso di investire sul 've l'avevo detto' anziché sul 'ce l'abbiamo fatta' dico che è il momento di prendersi qualche responsabilità. E' bello parlare dei problemi ma è più impegnativo risolverli".

Continua il ministro degli Esteri: "Farci apparire divisi, pasticcioni, autoreferenziali è stato l'unico modo per combatterci. Anche perché a differenza di altri non avrebbero potuto farci apparire mafiosi, corrotti, disonesti. Ma alcuni si sono prestati a questo gioco, a dare la percezione di un movimento del 'tutti contro tutti'".

"Questo - sottolinea - non ha niente a che vedere con la libertà di espressione. Il rumore di pochi ha sovrastato il lavoro di tantissimi in questi anni. E non vale solo per il governo. Pensare che alcuni nostri validissimi sindaci siano stati buttati giù proprio dal fuoco amico dei consiglieri regionali grida vendetta. Ai nostri sindaci va tutto il mio incoraggiamento".