Di Maio: manovre tampone insufficienti contro invasione Ucraina

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 6 set. (askanews) - "Le conseguenze dell'aggressione russa all'Ucraina, sommatesi all'impatto dirompente della crisi pandemica sulle nostre società, hanno segnato un vero e proprio spartiacque. Questi choc, mettendo in luce e amplificando alcune criticità del sistema economico internazionale, hanno reso ancora più urgente la necessità di ripensare i nostri modelli di crescita, di produzione e consumo", ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio alla presentazione del Rapporto Ice sull'export sottolineando che "è evidente che aggiustamenti congiunturali e manovre tampone non sono sufficienti per rispondere a questa esigenza di fondo".

"Strozzature nelle catene globali di approvvigionamento di materie prime e semilavorati, criticità nelle catene logistiche globali, aumento dei costi dell'energia, autonomia strategica in ambito tecnologico sono solo alcune delle questioni che richiedono soluzioni strutturali, che siano frutto di un approccio basato su un dialogo continuo, a livello internazionale tra Stati e, a livello nazionale, tra le diverse componenti del Sistema Paese", ha spiegato il ministro.