Di Maio: non c'è rischio scissione in M5S, ma serve responsabilità -3-

Fco

Roma, 14 nov. (askanews) - "Il tema", secondo il titolare della Farnesina, "è che se veramente vogliamo lavorare per cambiare questo Paese e siamo al governo solo da diciotto mesi e dobbiamo governare per altri tre anni, allora ci vuole responsabilità. Se invece c'è qualcuno che pensa agli affari propri, personalissimi, allora sono io a dire che il Movimento non è la sua casa. Perchè questo è il Movimento che tuttora non prende contributi pubblici, si taglia gli stipendi, ha abolito i vitalizi, ha portato avanti gli obiettivi del proprio programma senza interessi personali e deve continuare a farlo. In un momento in cui l'Italia ha bisogno di compattezza e responsabilità".