Di Maio: "Pace si fa in due, Ucraina apre ma Russia bombarda"

(Adnkronos) - La pace si fa in due, ma mentre l'Ucraina apre la Russia bombarda. Ad affermarlo il ministro degli Esteri Luigi Di Maio questa mattina a Napoli. "Dobbiamo lavorare affinché la guerra finisca il prima possibile. Stiamo lavorando su tutti i fronti, aiutiamo l'Ucraina, sosteniamo il dialogo attraverso Paesi partner come la Turchia, vogliamo arrivare alla pace il prima possibile. Di certo, per volere la pace, bisogna essere in due", ha affermato.

"L'Ucraina e Zelensky hanno dato importanti aperture, dall'altra parte la Russia continua a intensificare i bombardamenti sul Donbass o ad attaccare i media italiani", ha aggiunto Di Maio.

"In questo momento il vero tema è ravvivare il negoziato. C'è stato questo tentativo di nuovo della Turchia di parlare con Zelensky e Putin per riavvicinarli, dobbiamo riuscirci, ma voglio essere anche molto sincero: in questo momento vedo una strada stretta e in salita", ha quindi sottolineato l ministro degli Esteri.

"Ritengo inaccettabile l'attacco che c'è stato ieri da parte delle autorità russe nei confronti dei media italiani", ha detto poi Di Maio. "I media italiani - ha aggiunto - stanno raccontando la guerra. E' in Russia che si viene arrestati se si partecipa a manifestazioni contro la guerra, non in Italia, non nei Paesi liberi dove semplicemente stiamo raccontando che la Russia, dati che abbiamo letto stamattina, ha utilizzato già oltre 2mila missili contro l'Ucraina. Duemila missili, oltre 200 bambini morti, ospedali distrutti e danneggiati pesantemente. Lavoriamo per far finire questa guerra il prima possibile".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli