Di Maio a Pompeo: l'Italia difenderà sue aziende senza sconti

Roma, 2 ott. (askanews) - Sono tanti gli argomenti, sia economici che di politica internazionale trattati nella conferenza stampa congiunta tra il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il segretario di Stato americano Mike Pompeo a Roma.

"Al centro delle nostre preoccupazioni c'è la "crisi nel Mediterraneo e in particolare la Libia e la sua stabilità che per noi sono un dossier fondamentale. Non riguarda solo l'immigrazione ma anche il rischio terrorismo".

Poi Di maio ha affrontato il tema più caldo, ossia quello dei dazi che ha definito molto preoccupante.

"Abbiamo imprese che vivono di export, della possibilità di far conoscere le Ferrari del vino, dell'agroalimentare, dell'artigianato. Difenderemo le imprese italiane, non faremo sconti, faremo di tutto come governo per difendere le nostre

eccellenze".

Di Maio inoltre ha precisato che l'Italia "condivide le preoccupazioni su determinate infrastrutture strategiche come il 5G" ma intende rassicurare gli alleati, compresi gli Stati Uniti, del fatto che "non ha intenzione di partecipare ad accordi commerciali che possano compromettere la sua sovranità".