Di Maio pronto alla scissione, il gruppo alla Camera c’è

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 21 giu. (askanews) - Sarebbero molto più di venti i deputati e almeno sette i senatori pronti a seguire Luigi Di Maio nella scissione del Movimento 5 stelle. Anche la rappresentanza nel governo sarebbe toccata, sempre che l'esecutivo resti in carica all'esito del dibattito parlamentare di oggi sulle comunicazioni di Mario Draghi: oltre al ministro degli Esteri, tre sottosegretari e una viceministra. Secondo fonti parlamentari di area, Di Maio è pronto a mettere fine allo scontro interno con l'ex premier Giuseppe Conte e ad annunciare l'uscita in una conferenza stampa che si dovrebbe tenere dopo la fine della seduta dell'aula del Senato dedicata alle comunicazioni di Mario Draghi sul Consiglio europeo.

"Si apre una fase transitoria, i numero per il gruppo ci sono alla grande ma nessuno sa nulla di nome e simbolo", spiega un parlamentare vicino al ministro, precisando che non c'è ancora un nome e un simbolo per il nuovo gruppo a Montecitorio, "o almeno per ora nessuno ne sa nulla"; per palazzo Madama le cose sono più complicate, perché servirebbe un simbolo già presente sulla scheda elettorale. E perché per ora i senatori dati per probabili nelle liste che circolano fra i loro collegi sono inferiori al numero di dieci. "Tutta gente che non versa la quota di restituzione al Movimento da almeno due anni", ironizza una fonte di area contiana.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli