Di Maio: "Qualcuno non è d'accordo? Io ho preso l'80%"

webinfo@adnkronos.com

"So che ci sono persone che non sono d' accordo con la mia linea, ma non è una novità e comunque sono sicuro che non sia una questione di poltrone. Io ho preso l'80% del consenso per la mia riconferma e abbiamo anche la maggioranza in Consiglio dei ministri". Luigi Di Maio, in un colloquio con il Corriere della Sera parla degli equilibri nel movimento e del suo consenso, spiegando che esiste invece un problema di organizzazione: "Un problema che è anche di distanza dal territorio e che abbiamo anche pagato in alcune occasioni, ma sul quale esistono delle proposte ben precise".  

"Ma in ogni caso è meglio tenere distinti i piani - sottolinea - nel governo si lavora benissimo, con Zingaretti e Franceschini i rapporti sono ottimi e per quanto riguarda Renzi nessuno si immaginava che avrebbe fatto il senatore semplice che preme il pulsante del voto. Mi meraviglia chi si meraviglia, noi chiediamo solo lealtà e si spera he nessuno ci riporti indietro alle fibrillazioni di qualche mese fa". 

"Da tempo - rivela - sto lavorando al progetto di un team del futuro, formato da 12 persone. Era un progetto da realizzare entro settembre, ma poi c'è stata la crisi di governo. È evidente che il movimento solo con il capo politico non può sostenere la sfida di governo, il futuro non è una struttura ma una organizzazione capace di far arrivare i problemi dei cittadini al vertice delle istituzioni". 

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE  

- Salvini: "Tanti M5S si sentono traditi"  

- Renzi: "Senza intesa Pd-M5S Salvini a torso nudo tra mojito e cubista"