Di Maio: “Risultati o governo non ha senso”

di maio governo

Luigi Di Maio, capo politico del Movimento 5 Stelle, ha parlato con gli attivisti del teatro ‘I De Filippo’ di Portici (Napoli). In quell’occasione ha ammesso che il M5S sta attraversando un momento di difficoltà. “In questo governo, anche nel Movimento” ha detto Di Maio “mi accusano che alzo troppo la voce quando non ci fanno ottenere qualcosa. Ma noi facciamo tesoro del governo precedente: o otteniamo i risultati, nell’interesse di chi ci ha votato, oppure non ha senso”.

Di Maio ha poi continuato parlando del M5S, evidenziando come abbia bisogno di ripensarsi per riprogrammare i prossimi 10 anni. L’ex vicepremier ha dettato i tempi della nuova organizzazione che dovrà supportare l’attività del capo politico. Si tratta di una sorta di segreteria composta da 12 persone (una per area tematica) a cui sarà dato il nome di “facilitatori”.

Di Maio: “Risultati o governo non ha senso”

Le candidature del Team del Futuro si potranno presentare sulla piattaforma Rousseau. Per farlo, i candidati dovranno compilare il proprio ‘Profilo Attivista’ sulla piattaforma grillina, step propedeutico alla candidatura nel Team del Futuro o che semplicemente serve a rendere reperibili le proprie competenze per i facilitatori che dovranno creare una squadra.

Per l’area Difesa ha già confermato la sua candidatura l’ex ministra Elisabetta Trenta. Si sono fatti avanti per il settore Trasporti, invece, i senatori Andrea Cioffi (ex sottosegretario) e Agostino Santillo. Ambiente: il deputato regionale siciliano Giampiero Trizzino e il senatore Gianmarco Corbetta. Agricoltura: Luciano Cadeddu. Giustizia: Valentina D’Orso. Lavoro: Claudio Cominardi e Maria Pallini.

Per l’area Cultura c’è la deputata Alessandra Melicchio, ben vista dall’ortodosso Luigi Gallo. Per l’area Innovazione si fanno i nomi di Michele Sodano e Luca Carabetta; per gli Esteri quello della deputata campana Iolanda Di Stasio.