Di Maio a Salvini: "Basta minacce, l'Italia non è un gioco". Il leghista replica: "Crisi solo nella sua testa"

Huffington Post
Matteo Salvini - Luigi Di Maio

All'indomani del fuoco incrociato tra alleati di governo gli animi non si placano. Luigi Di Maio, sul suo profilo Facebook sferza un durissimo attacco alla Lega accusandola, tra l'altro, di scarso senso di responsabilità e di minacciare di far cadere il governo. Dal canto suo Matteo Salvini non si scompone e nega ogni ipotesi di crisi di governo. "Anche oggi la Lega minaccia di far cadere il governo. Lo aveva già fatto con la Tav. Sembra ci siano persino contatti in corso con Berlusconi per fare un altro esecutivo. Sono pieni i giornali di queste ricostruzioni e lo trovo gravissimo - scrive Di Maio, che non nasconde il suo disappunto - Sono davvero sbalordito. Trovo grave che si prenda sempre la palla al balzo per minacciare di buttare via tutto. Ma dov'è il senso di responsabilità verso i cittadini? Dove è la voglia di cambiare davvero le cose, di continuare un percorso, di migliorare il Paese come abbiamo scritto nel contratto?". Poco dopo arriva la risposta del ministro dell'Interno, che prova a smontare il caso, ma non perde l'occasione per punzecchiare l'alleato di governo: "Macché crisi di governo! La Lega vuole solo governare bene e a lungo nell'interesse degli Italiani, la crisi di governo è solo nella testa di Di Maio che farebbe bene a non parlare di porti aperti per gli immigrati e a controllare che il reddito di cittadinanza non finisca a furbetti, delinquenti ed ex terroristi".

Chiaro poi il riferimento ad Armando Siri, il sottosegretario leghista alle Infrastrutture, nonché fedelissimo di Salvini, indagato per corruzione nell'ambito di un'inchiesta avviata dalla procura di Palermo: "L'Italia non è mica un gioco, l'Italia siamo noi e milioni di famiglie in difficoltà che vogliono un segnale - scrive ancora il ministro del Lavoro - L'Italia non è un trofeo e trovo gravissimo che la Lega con così tanta superficialità ogni volta che gli gira minacci di far cadere il governo. Ma poi per cosa? Per non mettere in panchina un loro...

Continua a leggere su HuffPost