Di Maio: scudo falso problema per Ilva, qualcuno fa il furbo

Afe

Roma, 15 nov. (askanews) - Con la annunciata uscita di ArcelorMittal dall'Ilva "non c'entra niente lo scudo penale, qualcuno vuole fare il furbo. Dobbiamo farci rispettare a farli restare a Taranto. Se ci sono dei problemi occupazionali, si mettano al tavolo e troviamo una soluzione. Non posso accettare la campagna di stampa sullo scudo fiscale". Lo ha detto Luigi Di Maio, ministro degli Esteri e capo politico del M5s, in una diretta Facebook.

"Complimenti a Patuanelli - ha aggiunto - per come sta gestendo la vicenda l'Ilva. Ci accusano che non abbiamo voluto lo scudo penale. Come mai allora se ne sta andando anche dalla Polonia e dal Sudafrica? Perchè lì non c'è lo scudo? Non ci facciamo prendere in giro. La maggior parte dei giornali ha fatto la corsa a difendere una multinazionale che ha sbagliato i conti. Avevano fatto i conti che potebano vendere 8 milioni di tonnellate di acciaio poi dopo un anno dicono no ci siamo sbagliati".