Di Maio: se Parlamento chiama ministro deve rispondere

Rea

Roma, 24 lug. (askanews) - "Se avessi la minima impressione che la Lega avesse preso dei soldi non starei con loro, dunque c'è piena fiducia. Però c'è un tema di forma e di rispetto istituzionale, perché se il Parlamento chiede di venire a riferire tu ci vai, a maggior ragione se non hai nulla da temere. Così metti anche in condizione chi sta al governo con te di poterti difendere". Lo ha detto Luigi Di Maio, ospite di Fanpage.it, a proposito delle richieste - inevase - a Matteo Salvini di riferire sul Russiagate.