Di Maio: tagliare stipendi parlamentari, qui i più alti al mondo

Adm
·1 minuto per la lettura

Roma, 13 nov. (askanews) - Gli stipendi dei parlamentari italiani sono i "più alti al mondo" e ora bisogna "adeguarci agli standard europei". Lo dice il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in un post su Facebook. "Il taglio degli stipendi non risolverà i problemi dell'Italia, ma sicuramente servirà a dare un segnale concreto ai cittadini, soprattutto davanti a una crisi economica come quella che stiamo vivendo a causa del virus". Dice Di Maio: "È di questi giorni la notizia che sancisce per l'Italia l'ennesimo triste primato. Uno studio dell'europarlamento ha messo a confronto tutti gli stipendi dei politici europei e non solo. Sapete cos'è emerso? Che con oltre 140mila euro di salario netto (indennità, diaria, rimborsi spese e benefit) gli eletti in Italia sono i più pagati al mondo". Continua il ministro degli Esteri: "Gli esponenti del Movimento 5 Stelle da sempre si tagliano lo stipendio, io ho restituito circa 300mila euro e rinuncio anche a qualsiasi indennità da ministro. A questo punto, come fatto già con il taglio del numero dei parlamentari, anche per quanto riguarda gli stipendi è doveroso adeguarci agli standard europei". Conclude Di Maio: "Mi sembra evidente che sia necessario avviare una seria riflessione tra le forze politiche in parlamento per passare dalle parole ai fatti".