Di Maio in Uzbekistan: Afghanistan non diventi base terrorismo

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 3 set. (askanews) - Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio è giunto in Uzbekistan proveniente dalla Slovenia e con prossime tappe Tagikistan, Qatar e Pakistan.

"Domani mattina - riferisce una nota degli Esteri riportando le parole del ministro - vedrò le autorità locali e poi proseguirò la missione facendo tappa nei prossimi giorni anche in Tagikistan, Qatar e Pakistan. Alla riunione dei Ministri degli Esteri Ue di oggi in Slovenia, abbiamo ribadito alcuni punti fondamentali e irrinunciabili: - l'Afghanistan non deve diventare la base operativa per il terrorismo; - i talebani devono garantire il rispetto dei diritti degli afghani, a partire dalle donne, acquisiti in questi 20 anni; - devono facilitare la partenza degli stranieri e degli afghani a rischio che vogliono lasciare il Paese; - il governo che verrà formato dovrà essere inclusivo; - è necessario garantire l'accesso libero per gli aiuti umanitari".

Secondo Di Maio "l'Ue ha il dovere morale e politico di prestare la propria assistenza umanitaria ai rifugiati e sostenere i Paesi della regione che stanno fronteggiano più di tutti la pressione migratoria afghana. L'Italia continuerà a fare la propria parte per supportare il popolo afghano, ma serve il contributo di tutti i principali attori internazionali per fronteggiare una crisi di questa portata".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli