Di Maio vede ministri M5S: "Tanto da fare, non abbiamo tempo da perdere"

webinfo@adnkronos.com

"C'è tanto lavoro da fare e non abbiamo tempo da perdere. Anche per questo motivo oggi ho incontrato i ministri M5S alla Farnesina. Ho visto persone motivate, pronte a dare il massimo per gli italiani. Con loro abbiamo fatto il punto su tutti i provvedimenti da portare avanti. Questo governo è nato, infatti, per dare risposte immediate agli italiani". Lo scrive su Facebook il ministro degli Esteri e capo politico 5 Stelle, Luigi Di Maio. 

"Intanto - prosegue Di Maio - abbiamo il taglio dei parlamentari da concretizzare. E siamo pronti all'ultimo voto. Si tratta dell'ultima votazione alla Camera e poi elimineremo 345 poltrone, risparmiando mezzo miliardo di euro da investire in servizi per i cittadini". 

Di Maio ha anche ringraziato il presidente Conte "per il lavoro che sta continuando a svolgere". "Sono certo che riuscirà ad essere garante anche di questo nuovo governo", ha scritto. 

Intanto, tra i primi atti del neo ministro degli Esteri, c'è stata la nomina di Ettore Francesco Sequi, attuale ambasciatore d’Italia a Pechino, a capo di Gabinetto. Lo rende noto la Farnesina. "In questi anni ho avuto modo di constatare personalmente, in qualità di vice presidente della Camera, di vice premier e di ministro dello Sviluppo economico, l’importanza del ruolo del corpo diplomatico italiano", ha affermato Di Maio. "La politica estera, condotta nel quadro delle alleanze a cui storicamente e tradizionalmente siamo legati, può fornire un’opportunità per la crescita del Paese. Durante il mio mandato da ministro dello Sviluppo Economico ho voluto fortemente che l’Italia aderisse alla 'Via della Seta', una nuova, grande occasione per le nostre imprese. E’ stato solo uno dei tanti progetti a cui ha lavorato l’ambasciatore Ettore Sequi, durante la sua lunga carriera. E per me sarà un onore averlo come Capo di Gabinetto alla Farnesina", ha commentato il ministro, che ha definito Sequi "un diplomatico di grande esperienza, lungimirante, dinamico e preparato, con il quale, sono certo, riusciremo a fare un grande lavoro per mantenere l’Italia al centro del palcoscenico internazionale".