Di Maio: "Esecutivo né di destra né di sinistra"

webinfo@adnkronos.com

Luigi Di Maio ringrazia il "numero record di cittadini che ha partecipato a questa votazione" su Rousseau. La consultazione ha dato il via libera al governo tra il M5S e il Pd. "La stragrande maggioranza si è espressa per il sì alla nascita del nuovo governo con presidente del consiglio Giuseppe Conte e con una coalizione in cui il M5S sarà la forza di maggioranza". E' stato un "voto plebiscitario, l'80 per cento ha votato per il sì" e "credo che dobbiamo essere molto orgogliosi: tutto il mondo ha aspettato la pronuncia di questi 80mila cittadini che si sono espressi" sul governo. 

"Abbiamo offerto un metodo diverso per creare un governo, lo abbiamo già fatto un anno fa, in meno di un mese credo che possiamo dire si sia risolta una crisi di governo inedita, in pieno agosto, ma con un metodo diverso, non abbiamo risolto una crisi come si faceva prima nelle segrete stanze ma abbiamo chiesto un metodo, di seguire un percorso", aggiunge. 

"I 20 punti sono entrati tutti nel programma del governo che sta nascendo - dichiara - C'è anche il taglio dei parlamentari che si deve fare nel primo calendario utile della Camera: mancano due ore di lavoro e tagliamo 345 parlamentari della Repubblica. E' una riforma storica, non si è mai fatta". 

"E' un governo che sta per nascere grazie a un voto che viene dagli iscritti del M5S, sono orgoglioso che anche un cittadino lontano 700, 800, 900 chilometri da Roma o dall'altra parte del mondo, siccome è iscritto al Movimento ha potuto incidere nelle scelte politiche di questo paese", rimarca Di Maio. "Il programma di governo è terminato e adesso si passa all'ultimo miglio: la squadra di governo, una squadra che deve lavorare per migliorare la vita degli italiani", promette il capo politico del M5S. 

"Non sarà un governo di destra o di sinistra ma un governo che deve fare le cose giuste. La composizione della squadra di governo vede precisi ruoli, nel presidente del Consiglio dei ministri e nel Presidente della Repubblica. Io chiedo pieno rispetto per i ruoli costituzionali di chi dovrà individuare i ministri" aggiunge.  

"Potrete sbizzarrirvi col totoministri per altre 24, 48 ore. Buon totoministri, io non vi faccio nomi e non vi dico nulla", chiarisce ai giornalisti che insistono sui nomi. "Sono orgoglioso del voto di oggi e del governo che verrà", conclude il capo politico del M5S che continua: "Siamo qui con il massimo dell'onestà e della trasparenza per dire agli italiani che il nostro obiettivo è realizzare il programma elettorale".