Di Matteo: mai pensato no Dap di Bonafede orientato da mafiosi

Gca

Roma, 18 giu. (askanews) - "Se avevi avuto sentore che il ministro Bonafede fosse stato convinto da mafiosi a cambiare idea sulla mia nomina, lo avrei detto subito". Lo ha detto nel corso della sua audizione in Commissione Antimafia, Antonino Di Matteo, consigliere del Csm parlando dell'incontro con il ministro il 19 giugno 2018. "Ebbi l'impressione che non era in grado di valutare bene la lotta alla mafia, visto che a proposito del Dap parlava di appalti".