Di nuovo maltempo in Piemonte: tromba d’aria a Monteu Roero

maltempo piemonte

Il maltempo continua a colpire il Piemonte. Dopo gli eventi atmosferici dei giorni scorsi, la sera del 20 agosto una nuova tromba d’aria ha provocato ancora danni a edifici e piantagioni. Il comune di Monteu Roero oesi è stato coinvolto in maniera particolare. La Regione ha chiesto lo Stato di Emergenza e il consigliere Demarchi ha fatto un sopralluogo sul territorio.

Lo stato di emergenza

Il 20 agosto, una nuova tromba d’aria è tornata a danneggiare il comune di Monteu Roero. In seguito al maltempo dei giorni scorsi e alle segnalazioni di decine di Comuni piemontesi, il Presidente della Regione Alberto Cirio ha richiesto lo Stato di Emergenza per calamità naturale. Mentre proseguono le verifiche tecniche e la conta dei danni, il 19 agosto il consigliere regionale Paolo Demarchi è andato nel Roero per effettuare un sopralluogo nelle zone più colpite, insieme al sindaco di Montà Andrea Cauda, all’assessore Alberto Virano e al consigliere Valentina Casetta.

Le parole di Demarchi

“La Lega è vicina ai cittadini colpiti da questa ondata di maltempo, non solo nelle parole, ma anche con i fatti. Come Regione Piemonte, infatti, stiamo valutando tutte le soluzioni possibili per dare assistenza nel ripristino dei luoghi e nelle opere di ricostruzione. Giusto stamattina ho sentito il Presidente Cirio e l’assessore Gabusi: resterò in contatto con gli enti locali così da creare collegamento tra i vari soggetti interessati e monitorare l’accaduto. Cercheremo in tutti i modi possibili di aiutare chi è stato colpito da questa eccezionale tromba d’aria”: sono state le parole del consigliere della regione Piemonte Paolo Demarchi, che ha voluto fare i dovuti ringraziamenti a tutte le persone impegnate a ridurre i danni del disastro: “Voglio ringraziare tutti volontari, i cittadini, gli amministratori, la Protezione civile e le forze dell’ordine che hanno lavorato senza sosta per ristabilire la viabilità, adoperandosi tutti con il massimo impegno e con i propri mezzi”