Di Scala (FI):turismo in ginocchio, governo dimentica stagionali

Aff

Napoli, 19 mar. (askanews) - Un appello ai parlamentari di centrodestra e centrosinistra perché nella legge di conversione del decreto sugli interventi di sostegno economico per le famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19 vengano introdotte specifiche e adeguate misure a favore dei lavoratori stagionali. A lanciarlo è la consigliera regionale campana di Forza Italia, presidente della commissione Sburocratizzazione, Maria Grazia Di Scala.

"L'emergenza sanitaria, le misure restrittive e la disdetta delle prenotazioni turistiche rappresentano un vero e proprio colpo di grazia per i lavoratori stagionali, molti oramai senza più naspi e completamente trascurati dal Governo", spiega l'esponente di Forza Italia. "In Campania - spiega Di Scala -, parliamo di migliaia e migliaia di lavoratori distribuiti in particolare tra le isole del Golfo di Napoli e le costiere domiziana, amalfitana e cilentana, per non parlare degli stagionali che lavorano nelle strutture ricettive del settore agrituristico".

"Da Campana, ancorché ischitana, faccio appello a tutte le forze politiche, di maggioranza e opposizione, perché in Parlamento si scongiuri una palese quanto ingiustificata disparità di trattamento tra lavoratori e per l'affermazione di un diritto, peraltro costituzionalmente protetto, che non può certamente essere garantito con una mera attribuzione di appena 600 euro una tantum", conclude Di Scala.