Di Stefano: 500 detenuti fuori Ue, dati inquietanti -2-

Coa

Roma, 19 nov. (askanews) - Migliore, seppur non scevra di problemi, è invece la condizione dei circa 1.600 italiani detenuti in Paesi dell'Unione europea. In questi casi, ha ricordato Di Stefano, le difficoltà maggiori sono rappresentate spesso "dalla mancata conoscenza della lingua locale, da una cultura diversa dalla nostra, dalla lontananza dalle famiglie e dagli affetti". (Segue)