Di Stefano: con Recovery Fund investimenti su italiani all’estero

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 26 gen. (askanews) - "L'interazionalizzazione non è sinonimo di delocalizzazione, ma consiste di aumentare l'export dei beni prodotti in Italia pur senza escludere una preesenza fisica anche all'estero, che si è dimostrata un viatico per maggoiri richieste di prodotti italiani": lo ha affermato il Sottosegretario agli Esteri Manlio di Stefano, intervenuto al webinar «Italiani all'estero: l'internazionalizzazione del Sistema Paese passa (anche) da qui», nell'ambito della IV Conferenza Permanente Stato - Regioni - Provincie Autonome - CGIE.

"L'internazionalizazione è lo slancio verso l'estero delle migliori e più dinamiche forze del nostro Paese, che contribuiscono anche al nostro benessere nazionale di cui l'export è parte considerevole", ha proseguito Di Stefano ricordando come le esportazioni rappresentino direttamente e indirettamente un terzo del Pil dell'Italia, "seconda potenza commerciale e manifatturiera d'Europa dietro alla Germania".

Per agevolare il compito degli imprenditori, in particolare, il governo e il Ministero degli Esteri si sono dati "due parole d'ordine, semplificazione e digitalizzazione", ha ricordato il Sottosegretario: la prima ha "portato a lavorare a sostegno di lavoratori e imprese in moldo molto più snello durante questa crisi", e nel giugno scorso è stato firmato un "patto per l'export" in cui sono stati stanziati 4 miliardi di euro fra fondi perduti e agevolati.

La digitalizzazione invece è stata declinata in un nuovo strumento, la piattaofrma export.it, in cui "verranno integrati anche gli strumenti delle regioni, in modo che gli imprenditori possano avere un unico interlocutore"; inoltre, la digitalizzazione riguarderà anche i servizi consolari per gli italiani all'estero.

"Investiremo tantissimo con il Recovery Fund su tutto ciò che riguarda semplificazione, digitalizzazione e questa 21esima regione che sono gli italiani all'estero", ha concluso Di Stefano.