Di Stefano rivendica: strategia commerciale con Cina è di successo

Mos

Roma, 16 gen. (askanews) - Il sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano ha difeso oggi la politica sul commercio internazionale del governo e l'adesione alla Nuova Via della Seta, rivendicando la firma dell'accordo italo-cinese sull'aeronautica che, a suo dire, "porterà risultati incredibili al nostro settore turistico".

"Anche oggi, come ogni giorno purtroppo, mi è toccato leggere articoli pieni di falsità sulle opportunità che il nostro governo sta dando all'Italia con la sua strategia commerciale internazionale. In particolare ci si accusa di aver firmato il memorandum sulla Nuova Via della Seta senza portare a casa risultati eclatanti. Eppure anche oggi, come tante altre volte nel recente passato, la storia dice altro", ha lamentato il sottosegretario con un post su Facebook.

"È proprio di questi giorni, infatti, la notizia che ENAC (Ente Nazionale per l'Aviazione Civile) abbia firmato con la controparte cinese CAAC, un nuovo accordo aeronautico bilaterale che porterà risultati incredibili al nostro settore turistico. È stato lo stesso Vice Amministratore Generale di CAAC, Cui Xiaofeng, a sottolineare nel suo discorso introduttivo come, grazie alla firma del Memorandum BRI da parte dell'Italia, vi fosse un chiaro auspicio di rafforzare la connettività tra i due Paesi".(Segue)