Dia Catania confisca beni per 10 mln a Vincenzo Ercolano

Int/Vep

Roma, 7 ago. (askanews) - La Dia di Catania sta eseguendo un decreto di confisca definitiva di beni, per un totale di 10 milioni di euro, nei confronti di Vincenzo Enrico Augusto Ercolano.

Il decreto, come spiega una nota stampa della stessa Dia, è stato emesso dalla Corte di Appello di Catania ed è divenuto irrevocabile dopo il pronunciamento della Suprema Corte di Cassazione. Il 49enne di Catania è figlio del boss deceduto Giuseppe Ercolano, detto "Pippo", e di Grazia Santapaola, sorella di Benedetto ("Nitto"), capo storico di "cosa nostra" catanese. (Segue)