Dia: scarcerazione boss 'vulnus' al sistema antimafia

Bla
·1 minuto per la lettura

Roma, 17 lug. (askanews) - "Qualsiasi misura di esecuzione della pena alternativa al carcere per i mafiosi rappresenta un 'vulnus' al sistema antimafia". Lo afferma la Dia nella Relazione semestrale al Parlamento a proposito delle scarcerazioni di alcuni boss da parte del Dap durante l'emergenza Covid. "L'effetto dell'applicazione di regimi detentivi alternativi a quello carcerario ha indubbi negativi riflessi per una serie di motivazioni. In primo luogo rappresenta senz'altro l'occasione per rinsaldare gli assetti criminali sul territorio, anche attraverso nuovi summit e investiture. Il "contatto" ristabilito pu anche portare alla pianificazione di nuove strategie affaristiche (frutto anche di accordi tra soggetti di matrici criminali diverse maturati proprio in carcere) e offrire la possibilit ai capi meno anziani di darsi alla latitanza", sottolineano gli analisti della Dia. (Segue)