Diabete, dall'11 novembre in farmacia per controllare aderenza terapia -2-

red/Rus

Roma, 7 nov. (askanews) - "Come negli anni passati, al termine della campagna i dati saranno elaborati da un board scientifico e resi disponibili per le istituzioni sanitarie, che potranno così individuare gli interventi più opportuni per aumentare l'aderenza alla terapia, riducendo i costi per la collettività" afferma il presidente di Federfarma Marco Cossolo. "Seguire diligentemente le cure prescritte dal medico permette al singolo una buona gestione del diabete e permette al Servizio Sanitario Nazionale di risparmiare". "Quest'anno vogliamo fornire sostegno a tutti coloro che hanno già ricevuto la diagnosi. In un'ottica coerente con le edizioni 2017 e 2018, la farmacia si riconferma come un punto di riferimento importante per i cittadini malati e, tenendo fede ai nuovi obiettivi della terza edizione, il DiaDay farà emergere le potenzialità di supporto al paziente con l'obiettivo di tenere sotto controllo la patologia e ridurne complicanze invalidanti e costose" sottolinea Vittorio Contarina, Vicepresidente di Federfarma e coordinatore della campagna.(Segue)