Diabete tipo 2 pandemia nella pandemia, ma nuove opzioni terapeutiche -3-

Cro-Mpd

Roma, 18 giu. (askanews) - "Lo studio Vertis CV che stato appena presentato all'80esimo Congresso ADA - dice Pasquale Perrone Filardi, Cardiologo, Professore Ordinario di Cardiologia, Universit degli Studi di Napoli Federico II e Presidente eletto Societ Italiana di Cardiologia - ha dato un'ulteriore, importantissima, conferma dell'effetto sulla riduzione dei ricoveri ospedalieri che rappresenta uno degli elementi pi importanti, direi il pi importante, dei benefici che questa classe di farmaci oggi conferisce al trattamento del diabete".

"Se c' una lezione che la pandemia di Covid-19 ha insegnato a tutti i Sistemi Sanitari - spiega Alessandro Solipaca, Direttore Scientifico, Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane, Dipartimento Universitario di Scienze della Vita e Sanit Pubblica- Sezione di Igiene, Universit Cattolica del Sacro Cuore, Roma - quella di non farsi trovare impreparati ma soprattutto di avere una visione programmatica lungimirante e non a breve termine. Obiettivo comunque deve essere quello di disegnare un modello assistenziale di alto valore, patient-centered ed un processo di convergenza delle organizzazioni sanitarie verso un'assistenza value-based. In Italia siamo davvero molto lontani da questo modello soprattutto perch le differenze a livello territoriale sono davvero significative. Eppure, supportare una corretta gestione integrata del paziente in tutti i setting individuati, in ottica value based, garantirebbe l'accesso a tutti i pazienti eleggibili ai farmaci innovativi, migliorando la qualit di cura e, di conseguenza, riducendo la spesa per il SSN per costi evitati nell'acuto. Si pensi ad esempio al dato delle ospedalizzazioni che un indicatore sentinella molto importante nel segnalare un probabile fallimento dell'assistenza territoriale. Infatti, una carente organizzazione nella gestione delle cure tipicamente genera aumento dei ricoveri inappropriati e l'allungamento delle liste di attesa a carico dei livelli di assistenza pi elevati".