Diabolik, fonti polizia: "Nessun accordo per mostrare feretro"

webinfo@adnkronos.com

di Luca Monaco “Non esisteva nessun accordo che prevedesse di mostrare il feretro di Fabrizio Piscitelli al pubblico radunato all’esterno del santuario del Divino Amore”. È quanto affermano all’Adnkronos fonti di polizia in seguito alla polemica accesa da alcuni componenti della famiglia del leader degli Irriducibili ucciso con un colpo di pistola il 7 agosto scorso a Roma. 

“Un accordo del genere - aggiungono - sarebbe stato impensabile visto che avrebbe contrastato quanto dettato proprio dall’ordinanza del questore che imponeva il rito funebre in forma privata per ragioni ‘di ordine e sicurezza pubblica'". 

“Ieri dunque - aggiungono le fonti interpellate dall’Adnkronos - è stato garantito lo svolgimento del funerale in forma privata alla presenza di un numero ristretto di persone ed è stata garantita altresì la libertà personale dei tifosi di radunarsi a distanza della chiesa dove si sono svolte le esequie”.  

Intanto sono al vaglio della Digos le immagini registrate dalla polizia scientifica durante il funerale. Tra le altre cose gli agenti stanno analizzando anche video in cui si vedono alcuni tifosi fare il saluto romano sia all'arrivo del feretro che dopo il funerale.