Diamond Princess, al via i primi sbarchi: in arrivo aereo da Ciampino

diamond princess sbarchi

Nel porto di Yokohama in Giappone sono iniziati i primi sbarchi dei 500 passeggeri della Diamond Princess: occorreranno tre giorni per far scendere a terra tutti. Da Ciampino, invece, è decollato l’aereo di rimpatrio della trentina di italiani a bordo della nave da crociera. Ci sarebbero almeno 542 persone positive al test per coronavirus, tra le quali anche un italiano. Da quanto si apprende, l’uomo non manifesta sintomi, ma non potrà scendere a terra con i suoi connazionali. Verrà rimpatriato su un secondo volo come accaduto per Niccolò, il 17enne di Grado rimasto bloccato a Wuhan. Come ricorda il ministro Speranza, infine: “Gli italiani a bordo andranno in quarantena”.

Diamond Princess, iniziati gli sbarchi

Dei circa 3.100 passeggeri e membri dell’equipaggio a bordo della nave, gli anziani sono stati i primi a essere fatti scendere. Sono infatti iniziati i primi sbarchi dalla Diamond Princess, la nave bloccata al largo del Giappone dopo che un passeggero anziano era risultato positivo ai test per coronavirus. Da Ciampino, invece, è partito il volo di rimpatrio degli italiani che si trovano a bordo della nave: sarebbero una trentina, ma uno di loro ha manifestato la volontà di non lasciare la nave. Prenseti sul posto anche il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il commissario straordinario Angelo Borrelli.

“Un primo volo – ha spiegato la Protezione civile – porterà in Giappone il personale medico e i materiali sanitari, in modo da anticipare le attività di screening. Un secondo volo, invece, effettuerà il trasporto dei viaggiatori della Diamond Princess verso il nostro Paese”. Per il momento potranno rientrare soltanto i passeggeri che, a seguito dei controlli sanitari, risulteranno negativi al test del Coronavirus. Al loro arrivo in Italia, comunque, dovranno trascorrere un periodo in quarantena.