A dicembre Roma sarà capitale europea della New Space Economy -3-

Lcp

Roma, 8 ott. (askanews) - Alla tre giorni partecipano l'ESA (Agenzia Spaziale Europea), le principali agenzie spaziali europee (CNES, DLR, UKSA, CDTA, SSO), la Commissione europea, la GSA (Galileo), SatCen , ENAC, le associazioni nazionali delle imprese spaziali (ASAS, AIAD, AIPAS), Federlazio, i distretti di varie regioni, imprese rappresentanti dei settori coinvolti nella New Space Economy a livello nazionale ed internazionale. Partner d'eccezione del New Space Economy ExpoForum è la statunitense Space Foundation, il prestigioso ente organizzatore dello Space Symposium, la grande mostra-mercato di Colorado Springs, che ha raggiunto la 35ma edizione ed è l'appuntamento di riferimento negli USA per il settore aerospaziale.

Fra i 140 partecipanti al Forum sono previsti gli interventi di Tim Hughes (SpaceX Senior VP), Yves Le Gall (Presidente ESA e CNES), Roberto Fedeli (CTO CTA), Jan Woerner (Direttore Generale dell' ESA), Pascale Eherenfreund (Presidente DLR), Isaac Ben Israel (Presidente dell'Agenzia Spaziale Israeliana), Renato Krpoun (Direttore Swiss Space Office), Jean Jacques Dordain (ex Direttore Generale ESA), Luigi Pasquali (Amministratore delegato Leonardo-Telespazio), Donato Amoroso (CEO Tas-I), Jeff Mamber (CTO, Nanoracks), Massimo Comparini (CEO eGEOS), Rafal Modrezewski (CEO ICEYE), Roberto Cingolani (CTO Leonardo), Magali Vessier (Direttore Telecomunicazioni ESA), Paul Verhoef (Direttore Navigazione ESA), Luca Del Monte (TT ESA), Jose Acache (CEO Altyn), Daniel Lockney (TT-NASA), Roberto Viola (DG-Connect), Carlo De Dorides (Direttore GSA), Emanuele Spoto (CEO Telsy), Yossi Yamin (CEO Space Pharma), Nicola Zaccheo (Presidente ENAC), Fabio Grimaldi (Presidente Altec) e molti altri.

L'ESA poi organizza una serie di eventi paralleli che culminano con una sessione dello Global Space Economic Forum. Sono previste inoltre sessioni speciali. Una è dedicata ai progetti in corso nel settore delle Megacostellazioni, a cui parteciperà SpaceX, che ha appena lanciato i primi 60 satelliti della costellazione che ne prevede 12.000. Un'altra è dedicata alle parità di genere nelle attività professionali nel settore spaziale, organizzata da Women in Aerospace (WIAE)-Europe. Una terza riguarda le prospettive della space economy relative alla colonizzazione della luna. Particolarmente interessante è il programma di sessioni parallele organizzato dallo Space Generation Advisory Council (SGAC), la rete internazionale di studenti e giovani professionisti nel settore spaziale, che prevede, tra l'altro, una competizione tra startup ed un premio che sarà consegnato alla startup che risulterà vincitrice.